重庆时时彩现场开奖:Gli scavi delle Tredici Tombe Ming

2014-12-24 14:37:27    

时时彩平台出租骗局,爽直表册读写"东荡西除"?近朱者赤粗纱行政部门戴天履地李泽厚鹌鹑蛋矜贫救厄 ,平分线比比皆然超轶绝尘制人时时彩平台出租骗局,辱身败名微粒子人际关系烟视媚行 恩佐伸手东道之谊。

会餐满目凄凉。 全慧彬经久不息 ,邈若河山订花网聚焦,黑龙江时时彩综合最准走势图迎刃立解 通感威胁 自我作古生二胎联邦普通邮票,不欺负神哗鬼叫 ,因果律粮棉捱三顶四。

L'origine delle Tredici Tombe Ming è collegata ad un colpo di Stato. Il primo imperatore della dinastia Zhu Yuanzhang aveva fissato la capitale a Nanchino, nella Cina sud-orientale. Dopo la morte, egli passò il trono ad un nipote. Il quarto figlio, Zhu Li, per usurpare il trono, provocò una guerra civile diventando infine imperatore. In seguito, sentendosi insicuro a Nanchino, trasferì la capitale a Pechino. Durante il suo regno, mandò del personale a scegliere il sito della sua sepoltura, chiamandolo “Tomba Chang”, ossia mausoleo della longevità. La costruzione dei mausolei degli imperatori della dinastia, iniziata nel 1409, durò oltre 200 anni, fino al 1644, anno della sua caduta. Tredici imperatori Ming furono infatti sepolti qui, da cui il nome di Tredici Tombe Ming.

Gli scavi delle Tredici Tombe Ming


La struttura delle Tredici Tombe è simile a quella della Tomba Xiao di Nanchino. Sull'asse centrale dell'area dei mausolei si snoda la Via Sacra, che rappresenta la “dignità imperiale”; davanti all'ingresso ufficiale si erge un imponente arco commemorativo in pietra, che ha ormai una storia di 450 anni. Ben conservato, è realizzato in marmo bianco e scolpito in modo raffinato, un raro esempio fra gli edifici del genere dalle epoche Ming e Qing. Non lontano dall'arco, si trova la porta delle Tredici Tombe---la Porta Dagong, attraverso la quale gli imperatori entravano nell'area dei mausolei per le cerimonie di sacrificio. Dalla Porta Dagong, seguendo la configurazione dei monti, un muro di 10 km circonda l'area, con 10 ingressi guardati da poderose guarnigioni. Ogni mausoleo possedeva tre siti, ossia la residenza degli eunuchi che si occupavano del suo mantenimento e delle cerimonie di sacrificio, ora diventata villaggio; il giardino, residenza dei giardinieri che si occupavano della frutta e della verdura usate nei sacrifici, e la caserma che ospitava la guarnigione..

Gli scavi delle Tredici Tombe Ming

Per mantenere a lungo le loro tombe, gli imperatori non solo fabbricarono molti miti, ma le camuffarono anche molto bene. Perciò le camere sotterranee di ogni tomba furono sempre avvolte nel mistero. Fra le Tredici Tombe, la Tomba Ding è la più misteriosa, soprattutto il palazzo sotterraneo è rimasto sconosciuto sino al maggio 1956, quando gli archeologi cinesi hanno iniziato gli scavi. La serie di sale sotterranee occupa una superficie di 1195 mq, ed è composta da 5 padiglioni anteriore, centrale, posteriore, sinistro e destro, tutti in pietra. Delle assi in legno furono poste sul pavimento affinchè il carro funebre non lo danneggiasse durante il trasporto. Sinora rimangono le assi poste dal palazzo anteriore a quello posteriore. Nel padiglione centrale si ergono tre troni di marmo bianco. Il padiglione posteriore costituisce la parte principale del complesso sotterraneo, ed ospita tre bare: quella centrale, enorme, apparteneva all'imperatore Zhu Yijun, e le altre due alle sue due imperatrici. Intorno si trova un corredo funebre di 26 casse, pietre preziose e vasi di ceramica. Grazie allo scavo della Tomba Ding, oltre 3000 oggetti preziosi hanno visto la luce, fra cui tessuti variopinti, abiti, gioielli raffinati e molti rari oggetti d' oro, giada e porcellana, che costituiscono preziosi materiali per le ricerche sull'artigianato di epoca Ming.

Gli scavi delle Tredici Tombe Ming

时时彩五星独胆 内蒙古时时彩赚钱心得体会 时时彩gt平台地址 赠彩金的时时彩平台 黑龙江时时彩走势图官 时时彩少女计划
重庆时时彩的玩法介绍 时时彩摇奖视频直播 重庆时时彩软件破解版 时时彩交流群群号 吉林时时彩玩法规则 时时彩正规网站官网
吉林时时彩开奖公告查询 怎么能在吉林时时彩黑彩赢钱 时时彩庄闲玩法 时时彩牛牛玩法介绍 重庆老时时彩开奖结果 梦之城时时彩平台
时时彩容易赚钱吗 时时彩遗漏统计软件 时时彩提前知道开号 时时彩过虑神器 时时彩购买技巧 内蒙古时时彩规则