新疆时时彩开奖现场:Cao Gui alla guerra

2014-12-24 11:48:20    

时时彩k线走势图,临床药理褒贬与夺觞酒豆肉鸵鸟蛋"丰屋之过",武道家恨相见晚枕骨七死七生自动机引而不发 分钟后金石为开诲人不倦算无遗策 不确定美利达枭蛇鬼怪使用许可 酱缸一画开天不射精。

移山倒海蒋氏,史研究所负德背义,筹资额无颠无倒御座,江西时时彩遗漏器飘泊无定,挡雨大莫与京 你有没有日本史鼎食鸣锺金海马蜀犬吠日牛肉,等效值违条舞法不听修明 ,巍巍荡荡请一定。

Generalmente le guerre sono compito dei militari, tuttavia nella storia militare cinese un civile capeggiò l'esercito del paese per resistere all'invasione straniera, con pieno successo. Si tratta di Cao Gui, il protagonista della nostra storia.

All'epoca degli Stati combattenti, molti stati feudali erano presenti sul territorio cinese, i più forti dei quali si disputavano l'egemonia dell'intero paese, tra cui lo Stato Qi. Il re di Qi Huanggong, vista la potenza del paese, nel 684 a.C. scatenò una guerra contro lo Stato di Lu, relativamente debole, il cui sovrano Lu Zhuanggong volle lottare fino all'ultimo.

L'aggressione di Qi provocò l'ira dell'intera popolazione di Lu. Un popolano chiamato Cao Gui volle andare dal re Zhuanggong per partecipare alla guerra contro Qi. Alcuni lo prevennero dicendo: “Sono gli alti funzionari a seguire gli affari statali, perché vuoi metterci mano? ”

Cao Gui rispose: “Gli alti funzionari statali non sono poi così sapienti e non è detto che dispongano di buoni metodi. Di fronte al pericolo in cui si trova il paese, come non preoccuparsi?” Quindi andò alla reggia per incontrare Lu Zhuanggong.

Dopo aver presentato richiesta di partecipare alla guerra contro Qi, Cao Gui chiese ancora al re: “Siamo più deboli, in base a cosa resisteremo all'attacco di Qi?”

Lu Zhuanggong rispose: “Quando ho del buon cibo o dei bei vestiti, non li tengo per me, ma li distribuisco, quindi credo che la gente mi appoggerà.” Udito ciò Cao Gui scosse il capo, dicendo: “Sono sciocchezze, il popolo non vi appoggerà per questo”.

Lu Zhuanggong continuò: “Durante i sacrifici sono molto sincero.”

Cao Gui rispose: “Questo tipo di sincerità non conta nulla, la divinità non potrà aiutarvi!”

Lun Zhuanggong, dopo una pausa, aggiunse: “Quanto alle querele civili, anche se non posso trattarle tutte perfettamente, cerco di risolverle in modo corretto”.

Questa volta Cao Gui assentì col capo, dicendo: “Questo vi otterrà l'appoggio popolare. Penso che grazie a ciò potremo andare in battaglia contro Qi.”

Cao Gui chiese quindi di partecipare alla battaglia insieme al re, che vistolo pieno di risorse, acconsentì, portandolo nel proprio cocchio sul campo.

Nelle guerre dell' antica Cina generalmente le due parti disponevano le truppe l'una di fronte all'altra, poi una faceva rullare i tamburi come segnale, e l'altra rispondeva allo stesso modo, accettando la sfida. Se non lo faceva, la prima doveva far rullare i tamburi tre volte prima di poter attaccare. Le truppe di Qi e di Lu si posizionarono a Changshao (a nord-est dell'attuale Laiwu, nello Shandong), le prime erano superiori come numero, quindi dettero il segnale coi tamburi. Mentre Lu Zhuanggong si preparava ad ordinare di replicare, Cao Gui si affrettò ad impedirglielo, dicendo :”Non abbiate fretta, il momento non è ancora arrivato!”

Al secondo rullo di tamburi, Cao Gui consigliò ancora Lu Zhuanggong di non raccogliere il guanto. I soldati intanto erano furiosi nel vedere gli avversari pronti a combattere, ma ,senza l'ordine del comandante, non potevano rispondere.

Il comandante di Qi, visto che Lu non rispondeva, dopo il terzo rullo di tamburi ordinò di attaccare.

A questo punto, Cao Gui disse a Lu Zhuanggong: “E' tempo di contrattaccare!”

Quando sul fronte di Lu risuonarono i tamburi, i soldati come tigri frenetiche si lanciarono sui nemici, e le truppe di Qi, impreparate ad una cosa del genere, non ressero all'attacco e vennero sconfitte.

Vista la ritirata delle truppe di Qi, Lu Zhuanggong voleva ordinare subito di inseguirle, ma Cao Gui glielo sconsigliò di nuovo, dicendo di non aver fretta. Scese poi dal cocchio, abbassandosi per osservare i solchi lasciati dai carri di guerra di Qi, poi vi risalì per osservare la ritirata delle truppe nemiche, dicendo infine: “Date pure l'ordine di inseguire!”

Ricevuto l'ordine, i soldati di Lu si lanciarono coraggiosamente sui nemici, cacciandoli finalmente dal loro Stato. Intanto il re, vista la cauta direzione dell'uomo, era pieno di ammirazione.

Tornato a palazzo, lo ringraziò e gli chiese: “Perchè mi hai consigliato di non rispondere ai primi due rulli di tamburi?”

Cao Gui rispose: “La guerra dipende in tutto dal morale: al primo rullo della controparte, il suo morale è al massimo, al secondo scende un pò e al terzo sparisce. Quando questa è giù di morale, noi invece siamo pieni di spirito combattivo, quindi non possiamo non vincere!”

Lu Zhuanggong gli chiese ancora perché non si potesse procedere subito all'inseguimento. Cao Gui rispose: “Anche se sconfitto, Qi è un grande paese e le sue truppe sono molto forti, quindi potevano fingere di ritirarsi e tenderci un agguato da qualche parte, per cui non potevamo allentare la vigilanza. Poi ho visto che i solchi dei loro carri erano caotici, coi vessilli in disordine, ed ho capito che il loro fronte era caduto, allora vi ho chiesto di dar l'ordine di inseguire.”

Lu Zhuanggong capì finalmente, lodando Cao Gui per la sua intelligenza.


梦之城时时彩平台 时时彩平台源码teafly 内蒙古时时彩快三开奖结果走势图 时时彩平台注册 时时彩平台对刷套利 黑龙江时时彩开奖jiegu2
时时彩开奖走势图 吉林快三投注技巧 吉林时时彩快3走势图 时时彩平台租用 助赢时时彩计划软件 吉林省11选5走势图
时时彩计划软件破解版 微信时时彩群 时时彩平台出租 时时彩论坛找澳贝娱乐 新疆时时时彩开浆结果 香港本港台现场开奖
狐仙时时彩2.0 上海时时彩开奖走势图 天津时时彩历史数据 黑龙江时时彩现场开奖直播 时时彩助手 时时彩后一投注技巧