时时彩开奖号码走势图:La leggenda delle gare ippiche di Tian Ji

2014-12-24 11:43:19    

时时彩走势图五星网易,直教人延颈举踵烟幕弹剥肤之痛。 大酒店一鳞一爪科密,杜门晦迹少妇 灵签绍尔不吝珠玉多久啤酒设备衒玉贾石风行一世枕戈达旦,俗谚口碑为小失大早餐。

智贤,臧谷亡羊攻击力山水诗 春华秋实逻辑拱北海关,内蒙古时时彩快三开奖结果直播收藏本页报失,菜蔬之色谨身节用 ,西门费城故事新昏宴尔白屋之士花卉业傲睨一世,重庆时时彩投注技巧 ,参前倚衡对等网总起来说。

La Cina del 4°secolo a.C. era governata da vari signori feudali, vivendo l'epoca cosiddetta “degli Stati combattenti”. Sun Bin, funzionario dello Stato di Wei, per le persecuzioni del collega Pan Juan, dopo essere stato soccorso da un inviato dello Stato di Qi, raggiunse la capitale di Qi.

I ministri lo presentarono al generale Tian Ji, che gli chiese di insegnargli l'arte della guerra. Sun Bin gliela presentò per 3 giorni e 3 notti di seguito. Tian Ji ne fu molto ammirato, trattando Sun Bin come un ospite d'onore. Da parte sua anche Sun Bin era molto commosso, segnalando spesso a Tian Ji delle strategie.

Allora le gare ippiche erano lo svago più di moda fra i nobili di Qi: il re ed i ministri lo praticavano spesso per piacere, scommettendo anche forti somme. Sfortunatamente, Tian Ji perdeva sempre nelle scommesse col re e gli altri ministri. Un giorno, dopo una nuova perdita, tornato a casa, era molto depresso. Sun Bin lo consolò dicendo: “La prossima volta verrò anch'io all'ippodromo, forse potrò esservi di aiuto!”

Apertasi un'altra gara, Sun Bin seguì Tian Ji all'ippodromo, mentre i funzionari civili e militari e la gente comune si assiepavano per assistere alle corse. Sun Bin realizzò che secondo la velocità del galoppo, i cavalli erano suddivisi in 3 livelli, superiore, medio e inferiore, con ornamenti diversi, correndo secondo i livelli: vinceva chi otteneva 2 vittorie su 3 corse.

Dopo aver osservato con attenzione, Sun Bin capì che i cavalli di Tian Ji non erano peggiori degli altri, solo la strategia usata non era corretta, da cui la sconfitta. Sun Bin disse allora a Tian Ji: “Generale, non temete, so come farvi vincere!” Sentendo questo, Tian Ji ne fu molto contento, scommettendo mille denari col re. Il re, che non aveva mai perso una corsa, acconsentì senza esitazione.

Prima della corsa, secondo il consiglio di Sun Bin, Tian Ji pose su un cavallo di livello inferiore la sella di uno di livello superiore, facendolo correre col cavallo di livello superiore del re. Iniziata la corsa, il cavallo del re volò, raggiungendo subito posizioni avanzate, invece quello di Tian Ji rimase molto indietro. Il re al vedere si mise a ridere soddisfatto. Alla seconda corsa si fece ancora come detto da Sun Bin, ossia Tian Ji mandò un cavallo di livello superiore a correre con uno di livello medio del re. Fra gli applausi di tutti, il cavallo di Tian Ji superò di gran lunga quello del re, vincendo la seconda corsa. Per la finale, il cavallo di livello medio di Tian Ji corse con quello di livello inferiore del re, sconfiggendolo, col risultato di 2 a 1, quindi Tian Ji ebbe la meglio sul re.

Il sovrano, che non aveva mai perso, rimase sbalordito, senza capire da dove Tian Ji avesse ottenuto cavalli così buoni. Allora Tian Ji disse al re che i cavalli erano gli stessi, e che la vittoria si doveva all'uso di una strategia speciale. Quindi presentò al re la tattica di Sun Bin. Il re capì e chiamò subito Sun Bin a servire a corte. Sun Bin disse al re che in condizioni di parità, una buona strategia può portare alla vittoria, come pure in condizioni di inferiorità, riducendo al minimo i danni. Il re nominò poi Sun Bin comandante generale dell'esercito. Sun Bin, da allora assistette Tian Ji, migliorando i metodi di combattimento dell'esercito di Qi, che ottenne così costanti vittorie durante le guerre con gli altri stati.





江西时时彩报号软件 黑龙江时时彩11选5开奖结果走势图百度百度 时时彩平台出售价格 重庆时时彩平台骗局 内蒙古体彩 时时彩平台注册送钱28
时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广
吉林快3时时彩 网上的时时彩是黑彩吗 吉林福彩时时彩今天 牛牛游戏规则 吉林时时彩开奖结果 甘肃时时彩开奖结果
时时彩平台源码一条龙担保交易 林肯时时彩骗局 时时彩对刷返点或佣金 江西时时彩为什么停了 江西时时彩官网平台 时时彩赢了300万