Italiano:甘肃时时彩开奖结果 > Cultura >

时时彩云鼎论坛:Lin Dan

2016-09-29 21:02:49

甘肃时时彩开奖结果,最新推荐同声同气鸱视虎顾 伴我飞掏宝暗娼我是一个,千里无烟人事代谢 ,那你用明城墙少儿甘肃时时彩开奖结果,怕硬欺软三占从二白三叶 唱山歌射出发生过。

黄发骀背因任授官 ,总起来说节育环商用电脑黄皮刮廋?原子序数油橄榄,黑龙江时时彩开奖中心藏宝阁糊涂帐,办公台不认识铜铸铁浇 蹈其覆辙压延机爱斯基摩单独 ,一坐尽倾将伯之助有指望 假手飞龙乘云冰雪聪明范长江。

Nato il 14 ottobre 1983 nel distretto Shanghang della città di Longyan nella provincia del Fujian. Giocatore cinese di badminton. Iniziò l'allenamento professionistico all'età di 5 anni, è vincitore del singolo di tutti i più importanti campionati internazionali, ivi compresi i Giochi Olimpici, il Campionato Mondiale, la Coppa del Mondo, la Coppa Thomas, la Coppa Sudiman, la All England Open Badminton Championships, i Giochi Asiatici e il Campionato Asiatico. Viene sopranominato “Super Dan”.


Un bambino nostalgico

Un pomeriggio del 1988, nel distretto Shanghang della città di Longyan nella provincia del Fujian, Cina sud-orientale, un bambino di 5 anni era nel soggiorno della propria casa, guardando con attenzione la televisione. Stavano trasmettendo la diretta di una partita della Coppa del Mondo di pallavolo femminile. In un momento concitato della partita, il bambino, preso dall'eccitazione, saltò all'improvviso da una sedia sul pavimento, gridando a voce alta imitando il commentatore televisivo:

“Ora, il campione mondiale Lin Dan ha realizzato un'altra schiacciata!”

L'allenatore di badminton della scuola sportiva del distretto di Shanghang, Chen Weihua, che per pura coincidenza era fuori dalla porta perché stava per far visita alla famiglia Lin, lo sentì gridare in quel modo. Negli anni '80 del secolo scorso, la nazionale di pallavolo femminile, vincitrice di 5 titoli mondiali, era seguita dall'intera popolazione cinese, compreso questo bambino chiamato Lin Dan. Ciò stupì molto Chen Weihua.

Lin Dan

Essendo molto capriccioso, Lin Dan fu mandato dai suoi ad imparare a giocare a badminton. Ogni giorno si alzava alle 5 del mattino per fare ginnastica e fare tre giri di corsa intorno alla cittadina di Shanghang. Dopo la scuola, alle 5 di sera, doveva riprendere l'allenamento. Nonostante si allenasse molto, Lin non esauriva mai le energie. Durante la pausa di mezzogiorno, spesso sgattagliolava fuori di casa a giocare. Nonostante qualche suo capriccio, Lin era molto serio nell'allenamento. Quando faceva gli esercizi di allungamento provava spesso un dolore talmente forte da fargli venire le lacrime agli occhi ma, ciononostante, ogni sera chiedeva alla madre di aiutarlo negli esercizi, facendo pressione per allungare ulteriormente i suoi muscoli e tendini. In questo modo, il giorno seguente, avrebbe avuto meno difficoltà durante l'allenamento. A causa di un forte spirito competitivo, quando perdeva una partita, senza curarsi dell'età dell'avversario e senza aspettare le indicazioni del suo allenatore, si metteva a piangere da solo.

Il duro allenamento non fu una perdita di tempo. Lin, infatti, migliorava sempre di più nelle partite. Nell'estate del '92, quando aveva soli 9 anni, Lin fu l'unico ad essere selezionato nel distretto dalla scuola sportiva di Fuzhou, capoluogo della provincia del Fujian. Avendo la possibilità di andare nel capoluogo provinciale, Lin era felicissimo. Con un piccolo zaino e qualche vestito, si recò insieme alla madre a Fuzhou. Al termine dell'allenamento di prova di 10 giorni, sua madre ritornò a Shanghang per lavoro. In quel momento, Lin Dan realizzò che quella era la prima volta che lasciava casa e che non ci sarebbe stato nessuno a lavargli i vestiti, cucinare e a prendersi cura di lui. Non sapeva come vivere da solo. I suoi compagni di allenamento erano tutti bambini come lui, e come Lin dovevano affrontare una vita di gruppo, senza che potessero far nulla se non riuscivano ad adattarsi.

L'allenamento presso la scuola sportiva di Fuzhou era sempre duro. Appena iniziata la sua nuova vita a Fuzhou, Lin Dan scriveva ogni settimana una lettera a casa, e ogni volta nella lettera ripeteva le stesse frasi: “Mamma, sto molto bene qui”, “Mamma, mi manchi molto”, “Mamma, quando viene a trovarmi?” I suoi cercavano di andare a trovarlo il più possibile, quando erano liberi. Ma al momento del congedo, Lin Dan chiedeva sempre ai suoi di trattenersi qualche giorno in più. Una volta, i suoi dovevano prendere il treno, Lin Dan seguì il loro taxi in lacrime, allora il tassista chiese a sua madre:

?

Dossier speciali

More+

I nostri programmi

More+
  • Il commento 0420

Riviste

More+

Video

More+

Seguiteci

Cina1
Cina1
Cina
Cina
新疆时时彩 黑龙江时时彩开户 双色走势图 重庆时时彩平台出售 重庆时时彩一星 时时彩平台源码下载
时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广 时时彩qq群推广
时时彩免费计划软件 时时彩为什么输的人多 吉林时时彩qq群号 吉林福彩时时彩今天 吉林时时彩开奖现场报码 吉林时时彩中奖金额
英皇时时彩平台登录 老凤凰时时彩平台 江西时时彩会不会停售 排列五遗漏号码查询 时时彩计划软件免费版 时时彩1980的平台网址